Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Ictus: ecco come l'attività fisica influisce sulla qualità della vita

Cybermed ADV

sport

Essere fisicamente inattivi prima e dopo un ictus aumenta il rischio di perdere le capacità di eseguire le attività della vita quotidiana. È quanto emerso da uno studio statunitense a lungo termine pubblicato da Neurology.



Lo studio ha preso in considerazione 18.117 persone che partecipano al National Health and Retirement Study, con l’obiettivo di scoprire se l’indice di attività fisica e di massa corporea (BMI) possa prevedere la disabilità futura. Durante 12 anni di follow-up la quantità di attività fisica non è stata associata con il rischio di ictus, ma è stata associata con la probabilità di essere indipendenti tre anni dopo un ictus. Coloro che erano di partenza fisicamente inattivi avevano decisamente meno probabilità di essere indipendenti, a quel punto, rispetto a quelli che erano in partenza fisicamente attivi. L’obesità è stata associata ad un aumentato rischio di ictus, ma non alla perdita di indipendenza durante il periodo di follow-up, a prescindere dal fatto che un individuo abbia subito un ictus.

Secondo quanto emerso dallo studio, l'attività fisica riduce il rischio di dipendenza da altri sia per le attività basilari della vita quotidiana (come vestirsi e camminare in una stanza), sia per quelle più complesse (ad esempio la gestione del denaro o fare la spesa), più impegnative dal punto di vista cognitivo.

“Queste attività della vita quotidiana – spiega l’autrice principale dell’articolo, Pamela M. Rist, del Brigham and Women’s Hospital and Harvard T.H. Chan School of Public Health du Boston - possono rappresentare parametri importanti per determinare la qualità della vita dei pazienti con ictus, quindi è importante trovare i fattori che riducono il rischio di dipendenza da terzi per queste attività”.

 

http://www.informasalus.it/it/articoli/ictus-attivita-fisica-influise-vita.php

Hear this article
 
Selezione della lingua
English (United Kingdom)Italian - ItalyDeutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)French (Fr)
Prossimi Eventi
L'APPROCIO ANTIACIDO PER LA PREVENZIONE E LA CURA DELLE MALATTIE
Non ci sono traduzioni disponibili.

 

Venerdi 3 Marzo 2017
Ore 18.00

 

Palazzetto GRASSI
Via Merulana, 64 Roma

 

Per info:
Paolo Provvedi

paoloprovvedi@email.it

+39 3384733231

 

 

Leggi tutto...
Sostieni Cybermed

 

Cybermed ADV
Seguici anche su

Visitatori
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi41055
mod_vvisit_counterIeri88965
mod_vvisit_counterQuesta settimana561007
mod_vvisit_counterSettimana precedente612502
mod_vvisit_counterQuesto mese2241644
mod_vvisit_counterMese precedente1337981
mod_vvisit_counterTotale95469772

We have: 799 guests, 14 bots online
Tuo IP: 54.198.176.157
 , 
Oggi: Apr 30, 2017