Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Ocse: “Nella sanità sprecati 2 euro su 10”

Cybermed ADV

spesa sanitaria

“In tutti i paesi dell'OCSE, una quota significativa della spesa sistema di assistenza sanitaria e le attività sono uno spreco nella migliore delle ipotesi, e nel peggiore dei casi possono danneggiare la nostra salute". È quanto emerge dall'ultimo rapporto dell'Ocse Tackling Wasteful Spending on Health che analizza come affrontare le spese inutili sulla salute che avvolgono i sistemi sanitari. Le stime attuali indicano infatti che un quinto della spesa sanitaria potrebbe essere incanalato verso un uso migliore”.



Dal rapporto emerge che un paziente su dieci nei paesi OCSE è inutilmente danneggiato presso il punto di cura. Inoltre più del 10% della spesa ospedaliera viene impiegata per correggere gli errori medici prevenibili o infezioni che le persone prendono negli ospedali.

Un bambino su tre, poi, nasce con il taglio cesareo, mentre le indicazioni mediche suggeriscono che il tasso dovrebbe essere 15% al ??massimo.
La penetrazione sul mercato di farmaci generici è ancora bassa ed eterogenea (tra il 10-80% in tutti i paesi OCSE). Un altro problema è la percezione della corruzione: un terzo dei cittadini considera il settore sanitario essere corrotto.

"Molti pazienti – si legge nel report - ricevono cure inutili o di scarso valore. Una parte considerevole di ricoveri di emergenza avrebbe potuto essere  trattata altrettanto bene o meglio affrontata  in un ambiente di assistenza primaria o anche gestito dai pazienti stessi, con adeguata educazione. Grandi variazioni di fondo sulle prescrizioni di antibiotici rivelano poi eccessivi consumi, portando a finanziarie sprechi e contribuendo allo sviluppo della resistenza antimicrobica. Il potenziale per i farmaci generici rimane sottoutilizzata. Infine, una serie di processi amministrativi non aggiungono alcun valore, e il denaro è perso per frode e corruzione".

"Nel momento in cui i bilanci pubblici sono sotto pressione in tutto il mondo tutto ciò è allarmante – rileva l’Ocse - i governi potrebbero spendere molto meno per l'assistenza sanitaria e migliorare per giunta la salute dei pazienti".

In che modo? Ecco cosa suggerisce l'Ocse: Ridurre interventi inutili, incoraggiare l’uso di farmaci generici, lo sviluppo delle nuove competenze degli infermieri, sistemi di Hta, sburocratizzazione per esempio.

 

http://www.informasalus.it/it/articoli/ocse-sanita-sprechi.php

Hear this article
 
Selezione della lingua
English (United Kingdom)Italian - ItalyDeutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)French (Fr)
Prossimi Eventi
L'APPROCIO ANTIACIDO PER LA PREVENZIONE E LA CURA DELLE MALATTIE
Non ci sono traduzioni disponibili.

 

Venerdi 3 Marzo 2017
Ore 18.00

 

Palazzetto GRASSI
Via Merulana, 64 Roma

 

Per info:
Paolo Provvedi

paoloprovvedi@email.it

+39 3384733231

 

 

Leggi tutto...
Sostieni Cybermed

 

Cybermed ADV
Seguici anche su

Visitatori
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi86127
mod_vvisit_counterIeri86312
mod_vvisit_counterQuesta settimana427337
mod_vvisit_counterSettimana precedente612502
mod_vvisit_counterQuesto mese2107974
mod_vvisit_counterMese precedente1337981
mod_vvisit_counterTotale95336102

We have: 924 guests, 9 bots online
Tuo IP: 54.81.185.16
 , 
Oggi: Apr 28, 2017